Comune di Monsampolo del Tronto (AP)

DISABILITA' GRAVISSIMA - INTERVENTI A FAVORE DELLE PERSONE IN CONDIZIONE DI DISABILITA' GRAVISSIMA ART. 3 D.M. 26/09/2016

Comune di Monsampolo del Tronto
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » Notizie e Comunicati
Immagini
DISABILITA' GRAVISSIMA - INTERVENTI A FAVORE DELLE PERSONE IN CONDIZIONE DI DISABILITA' GRAVISSIMA ART. 3 D.M. 26/09/2016
disabili
13-12-2019 -

AVVISO PUBBLICO
INTERVENTI A FAVORE DI PERSONE IN CONDIZIONE DI DISABILITA' GRAVISSIME DI CUI ALL'ART. 3 DEL D.M. 26/09/2016   Anno 2019
Presentazione della domanda di riconoscimento della condizione di disabilità gravissima per l’ammissione al contributo regionale.
L’intervento consiste in un contributo economico finalizzato a attivare o rafforzare la presa in carico della persona non autosufficiente attraverso un piano personalizzato di assistenza, che integri le diverse componenti sanitaria, sociosanitaria e sociale, in modo da assicurare la continuità assistenziale e favorire la prevenzione ed il mantenimento di condizioni di autonomia.

  • - Possono accedere al contributo le persone riconosciute in condizione di "Disabilità Gravissima", già beneficiarie di accompagnamento di cui alla legge 11/02/1980, n. 18 o di cui all'allegato 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n.159 del 2013 e per le quali si sia verificata una delle condizioni previste dalla lettera a) alla lettera i) di cui all'art. 3 c. 2 del D.M. 26/09/2016 (come da allegato A del presente bando).
  • - Sono esclusi dal contributo regionale i soggetti ospiti di strutture residenziali.
  • - L'intervento è alternativo: al progetto "Vita Indipendente", all'intervento previsto per le persone affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), all’intervento a favore di minori affetti da malattie rare di cui alla DGR 457/2019, nonché alla misura di "Assegno di cura" rivolto agli anziani over 65 non autosufficienti.
  • - Nel caso in cui il disabile, riconosciuto in condizione di "Disabilità Gravissima", sia inserito nel percorso di istruzione/formazione o in un centro socio-educativo riabilitativo diurno - CSER di cui all'art.13 della L.R. 18/1996 oppure in un centro di riabilitazione pubblico o privato accreditato ai sensi della L.R.20/2000 si procede all'assegnazione di un contributo ridotto della metà.

Ai fini del riconoscimento della condizione di "Disabilità Gravissima" di cui all'art. 3 c. 2 del D.M. 26/09/2016, entro il 31 GENNAIO 2020, la persona con disabilità o la sua famiglia inoltra domanda corredata (pena esclusione) dal verbale di riconoscimento dell'indennità di accompagnamento e dalla certificazione medica specialistica, così come specificato nell'allegato A al presente bando, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o tramite PEC, alla Commissione sanitaria provinciale (Area Vasta n. 5 di Ascoli Piceno –
Segreteria Commissione Sanitaria Provinciale - via Degli Iris, 63100 Ascoli Piceno o tramite PEC areavasta5.asur@emarche.it) che provvede a valutare la condizione di Disabilità Gravissima di cui al D.M. 26/09/2016.
Al disabile al quale viene riconosciuta la condizione di "Disabilità Gravissima" viene inviata la certificazione relativa al riconoscimento da parte della predetta Commissione sanitaria. Il disabile o la sua famiglia deve poi prendere contatti con il proprio Comune di residenza per redigere la richiesta di contributo alla Regione Marche.
Non devono fare domanda di riconoscimento della condizione di "Disabilità Gravissima" coloro che alla data del 31/01/2020 possiedono già la suddetta certificazione (devono comunque ripresentare richiesta di contributo alla Regione Marche prendendo contatti con il proprio comune di residenza).
Chiunque intenda presentare la domanda può rivolgersi al referente del servizio del Comune di residenza e/o al PUA, affinché possano fornire idonee informazioni ed eventualmente indirizzare a visita coloro che siano in possesso dei requisiti di cui al presente beneficio.
Il modello di domanda per il riconoscimento della condizione di "Disabilità Gravissima" è a disposizione presso il proprio Comune di residenza oppure presso gli sportelli PUA (Punto Unico di Accesso) dell’ATS 21.

 


Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Monsampolo del Tronto (AP) è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it